Permesso di Costruire

Nell’ordinamento italiano il permesso di costruire è un provvedimento amministrativo emesso dal comune, che autorizza l’attività di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio, in conformità agli strumenti di pianificazione urbanistica.
Il permesso di costruire, è stato introdotto nell’ordinamento nazionale dal D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia) che ha sostituito il precedente istituto della concessione edilizia di cui alla legge 10/77 (cosiddetta Legge Bucalossi) e della licenza edilizia di cui alla legge 1150/42 art. 31.
Il Permesso di costruire in sanatoria, una volta denominato Concessione edilizia in sanatoria, è disciplinato dal Testo Unico dell’Edilizia, e si può chiedere per interventi eseguiti in assenza di permesso o in difformità da esso, ma assentibili.
Questo si traduce in una possibilità, fatto salvo determinati requisiti, di poter procedere alla richiesta di sanare un abuso.
Da non confondere, come spesso accade con il Condono Edilizio, che è una legge speciale che va in deroga alla normativa vigente e che permette ai cittadini, in un arco temporale ben specifico, di sanare gli abusi.

Scarica qui il quadro sinottico del Comune di Roma per capire la tipologia e la categoria dell’intervento  che devi realizzare e le procedure tecnico amministrative necessarie.

 


Contattaci per un preventivo