CILA

La CILA, Comunicazione di Inizio lavori Asseverata, è una procedura amministrativa in sostituzione della DIA al fine della dichiarazione di interventi di manutazione straordinaria. In particolare con la nuova normativa ( Legge164/14 ) con la CILA è possibile anche il frazionamento delle unità immobiliari anche con l’aumento della SUL e l’accorpamento con l’aumento del carico urbanistico. Quindi la manutenzione Straordinaria ora prevede interventi edilizi che sono anche onerosi . Gli oneri concessori, nel caso di aumento del carico urbanistico sono calcolati in base alla deliberazione di C.C. n.73/2010.
La C.I.L.A. deve essere corredata dall’autorizzazione del proprietario, se il richiedente è affittuario o titolare di altro diritto sull’immobile, o di tutti comproprietari se i lavori sono eseguiti da un solo comproprietario, redatta, in carta semplice, su apposito modulo , corredata di tutta la documentazione richiesta all’ interno del modulo stesso ed in particolare la nomina della ditta esecutrice dei lavori oggetto dell’ istanza, la quale dovrà essere in regola con la documentazione prevista dal DLgs 9 aprile 2008 n°81 art. 90 c.9 lettera a) e b)
Quando presentare la C.I.L.A.
Qualora si e in procinto di iniziare lavori di manutenzione straordinaria di immobili residenziali e commerciali ivi compresa l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne , sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio. A titolo esemplificativo si citano le opere sotto elencate:
demolizione e/o costruzione di nuovi tramezzi, anche per la creazione di nuovi vani;
realizzazione di controsoffitti;
modifica di collegamenti verticali esistenti ( scale, ascensori, montacarichi ) all’interno di una singola unità immobiliare, sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio;
apertura e chiusura di vani porta su murature interne non portanti.
nuova installazione di impianti tecnologici;
frazionamento delle unità immobiliari anche con l’aumento della SUL e l’accorpamento con l’aumento del carico urbanistico.

Cosa è necessario allegare alla CILA.
Alla Comunicazione di inizio Lavori Asseverata C.I.L.A. compilata sulla modulistica del predisposta dal comune di Roma vanno allegati:
Elaborati Grafici dello stato di fatto e di progetto con stalcio del P.R.G. e catastale e rappresentazione delle piante e prospetti ante, inter e post operam a firma di un tecnico abilitato.
Asseverazione sulla regolarità urbanistica a firma di un tecnico abilitato;
Documento unico della regolarità urbanistica DURC dell’impresa esecutrice dei lavori;
tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;
Ricevuta di versamento dei diritti di segreteria.
Fine dei lavori.

Il richiedente dell’ istanza, terminati i Lavori, devecomunicare all’Ufficio Tecnico la data di ultimazione degli stessi allegando alla stessa un certificato di collaudo finale, sottoscritto dal Direttore dei Lavori, che attesti la conformità dell’opera al progetto presentato seguendo l’ apposito modulo.
E’ necessario presentare la ricevuta dell’avvenuta richiesta di variazione catastale o la dichiarazione che non sono intervenute modifiche di classamento.

Diritti di segreteria
€. 251,24 (€. 126,24 per le Varianti in Corso d’ opera non essenziali ad istanze già presentate) di diritti di segreteria da pagare all’Ufficio Cassa del Municipio.
Inoltre a fine lavori si rendesse necessaria il deposito della variazione planimetrica sara necessario pagare € 50,00 come diritti di segreteria presso l’Agenzia del Territorio.
Sanzioni

La mancata comunicazione dell’inizio lavori ovvero la mancata trasmissione della relazione tecnica comporta il pagamento di €. 251,24 di diritti di segreteria e di una sanzione pecuniaria pari ad €. 1.000,00. Tale sanzione è ridotta di due terzi (€. 333,00) quando la comunicazione, se pure tardiva, viene fatta spontaneamente e l’intervento è in corso di esecuzione.
( fonte Comune di Roma )

Il servizio costi e tempistiche
A partire da € 500,00 , Per un preventivo gratuito contattaci telefonicamente o compilando il  seguente form :
Dal conferimento dell’incarico sono necessari 10 giorni lavorativi per depositare la C.I.L.A. al Municipio di appartenenza.
Il servizio da noi proposto comprende :
sopralluogo e rilievo dell’immobile;
redazione degli elaborati grafici progettuali;
redazione della relazione tecnica asseverata;
compilazione e presentazione presso il Municipio della modulistica C.I.L.A.;
variazione catastale da depositare all’Agenzia del territorio;
collaudo finale;
deposito del fine lavori presso il Municipio.

Scarica la modulistica di esempio dei Municipi di Roma:
Modulo domanda CILA
Modulo Fine Lavori

 


Contattaci per un preventivo